UK markets close in 4 hours 29 minutes
  • FTSE 100

    6,954.19
    -169.49 (-2.38%)
     
  • FTSE 250

    22,227.38
    -469.81 (-2.07%)
     
  • AIM

    1,236.62
    -21.28 (-1.69%)
     
  • GBP/EUR

    1.1610
    -0.0020 (-0.17%)
     
  • GBP/USD

    1.4124
    +0.0003 (+0.02%)
     
  • BTC-GBP

    39,542.79
    -1,621.45 (-3.94%)
     
  • CMC Crypto 200

    1,492.28
    -69.02 (-4.42%)
     
  • S&P 500

    4,188.43
    -44.17 (-1.04%)
     
  • DOW

    34,742.82
    -34.98 (-0.10%)
     
  • CRUDE OIL

    64.34
    -0.58 (-0.89%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,841.00
    +3.40 (+0.19%)
     
  • NIKKEI 225

    28,608.59
    -909.71 (-3.08%)
     
  • HANG SENG

    28,013.81
    -581.89 (-2.03%)
     
  • DAX

    15,026.54
    -373.16 (-2.42%)
     
  • CAC 40

    6,246.50
    -139.49 (-2.18%)
     

Covid Cosenza, scuole chiuse fino al 17 aprile: troppi positivi

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1-min read

Scuole chiuse a Cosenza fino al prossimo 17 aprile per troppi positivi da coronavirus fra gli studenti. A deciderlo e comunicarlo è il sindaco della città, Mario Occhiuto. "Ho disposto la sospensione di tutte le attività in presenza, nessuna esclusa, compreso l’uso dei laboratori, per tutti gli alunni all'interno delle scuole, statali e paritarie, di ogni ordine e grado nonché all’interno dei servizi socio educativi per la prima infanzia –fino a 36 mesi di età– pubblici e privati del Comune di Cosenza, con efficacia dal 12 aprile fino a sabato 17 aprile 2021 incluso", comunica il sindaco. "Non ho mai chiuso le scuole durante questo periodo - afferma - ma adesso la situazione è diventata ingestibile anche all’interno dei singoli istituti scolastici perché ci sono molti casi di studenti positivi in quasi tutte le classi. L’ospedale è al collasso e la gente è stanca e non rispetta più il distanziamento interpersonale. La zona arancione potrebbe peggiorare la situazione perché dà ancor di più la sensazione del ‘liberi tutti’ rispetto a prima".

"Il paradosso è che noi a Cosenza invece ci troviamo nel periodo peggiore dall’inizio della pandemia, sia rispetto alla diffusione del contagio che al numero dei posti letto a disposizione", spiega ancora conclude: "Ritengo quindi che sia necessario da subito mettere un freno e innalzare il livello di attenzione. Oltre a questa misura adottata per le scuole, nella Ordinanza sono contenute disposizioni per elevare i controlli delle forze dell’Ordine nelle zone di probabili assembramenti e nei centri commerciali al chiuso".