UK markets closed
  • FTSE 100

    7,043.61
    +80.28 (+1.15%)
     
  • FTSE 250

    22,336.10
    +266.79 (+1.21%)
     
  • AIM

    1,236.38
    +11.54 (+0.94%)
     
  • GBP/EUR

    1.1602
    -0.0025 (-0.21%)
     
  • GBP/USD

    1.4102
    +0.0050 (+0.36%)
     
  • BTC-GBP

    34,009.82
    -935.22 (-2.68%)
     
  • CMC Crypto 200

    1,398.33
    +39.77 (+2.93%)
     
  • S&P 500

    4,173.85
    +61.35 (+1.49%)
     
  • DOW

    34,382.13
    +360.68 (+1.06%)
     
  • CRUDE OIL

    65.51
    +1.69 (+2.65%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,844.00
    +20.00 (+1.10%)
     
  • NIKKEI 225

    28,084.47
    +636.46 (+2.32%)
     
  • HANG SENG

    28,027.57
    +308.90 (+1.11%)
     
  • DAX

    15,416.64
    +216.96 (+1.43%)
     
  • CAC 40

    6,385.14
    +96.81 (+1.54%)
     

Iran, nucleare: Zarif accusa Israele di sabotaggio e promette vendetta

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1-min read

Il ministro degli Esteri iraniano Mohammad Javad Zarif ha accusato Israele per l'atto di sabotaggio contro la centrale nucleare di Natanz, promettendo vendetta. Lo riporta la televisione di Stato iraniana. "I sionisti vogliono vendicarsi perché abbiamo compiuto progressi nella revoca delle sanzioni e hanno detto pubblicamente che non lo permetteranno. Ma ci prenderemo la nostra vendetta", ha detto Zarif.

L'incidente nell'impianto nucleare di Natanz può essere considerato un "crimine contro l'umanità", ha quindi affermato il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Saeed Khatibzadeh, durante una conferenza stampa trasmessa da Press Tv, durante la quale non ha risparmiato accuse a Israele. "Quello che è accaduto a Natanz è stato uno sfrontato atto di terrorismo nucleare sul suolo iraniano - ha affermato rispondendo a una domanda - Non sono state segnalate vittime né contaminazioni. Ma avrebbe potuto essere situazione catastrofica". Quanto accaduto "può essere considerato nella categoria dei crimini contro l'umanità che il regime israeliano commette ormai da molti anni. L'Iran - ha detto - si riserverà tutti i diritti di rispondere in base all'articolo 51 della Carta delle Nazioni unite. Abbiamo avviato contatti con le autorità internazionali e le Nazioni Unite".

Israele ha avuto un ruolo nel sabotaggio della centrale nucleare di Natanz, in Iran, sostengono due fonti dell'intelligence americana citate dal New York Times, mentre sui media israeliani si afferma che l'esplosione ha causato "gravi danni al cuore del programma di arricchimento dell'Iran".

Il New York Times stima che il programma di arricchimento dell'uranio di Teheran è stato rallentato di nove mesi. L'emittente israeliana Kan ha citato un funzionario a condizione di anonimato secondo Natanz ha subito un danno "esteso" e che sono state danneggiare varie centrifughe installate nel centro sotterraneo.