UK markets closed
  • NIKKEI 225

    28,508.55
    -591.83 (-2.03%)
     
  • HANG SENG

    28,621.92
    -513.81 (-1.76%)
     
  • CRUDE OIL

    61.42
    -1.25 (-1.99%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,791.80
    +13.40 (+0.75%)
     
  • DOW

    34,080.87
    +259.57 (+0.77%)
     
  • BTC-GBP

    39,818.31
    -338.44 (-0.84%)
     
  • CMC Crypto 200

    1,280.65
    +17.69 (+1.40%)
     
  • ^IXIC

    13,892.22
    +105.95 (+0.77%)
     
  • ^FTAS

    3,935.64
    +15.59 (+0.40%)
     

Mondo Rai /Appuntamenti e novità

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·6-min read

Domani terza serata del Festival di Sanremo, dedicata ai duetti, in onda su Rai1 a partire dalle 21,10.

Nella guerra di droga al confine fra Messico e Stati Uniti non ci sono regole. Per combattere i narcos, l'agente federale Matt Graver ingaggia il misterioso Alejandro, la cui famiglia è stata sterminata da un boss. E' questo il tema al centro del film 'Soldado' che sarà trasmesso domani su Rai2 alle 21,20.

Con i suoi 32 metri quadrati di superficie, l'intestino è l'organo interno più esteso del corpo umano. E anche uno dei più importanti, perché, se è “malato” tutto il resto dell’organismo ne risente. Come tenerlo in salute? Lo spiega il professor Antonio Gasbarrini, gastroenterologo e professore ordinario di Medicina Interna presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, ospite a “Elisir”, il programma di medicina condotto da Michele Mirabella e Benedetta Rinaldi, in onda domani alle 11.05 su Rai3. In primo piano anche una malattia della pelle che non è contagiosa, ma cronica, e colpisce un gran numero di italiani: la psoriasi. Si può guarire? Ci sono nuove cure? Risponde alle domande dei conduttori il professor Paolo Gisondi, associato di Dermatologia all’Università di Verona. Infine, ampio spazio alla vitamina D: perché è così importante? Va sempre integrata? Ne parla la professoressa Mariangela Rondanelli, associato di Scienze Dietetiche presso l’Università di Pavia.

Domani “La scuola in Tivù” - su Rai Scuola (canale 146) e RaiPlay - propone queste lezioni: ore 08.30 – Lingua araba: Coniugazione verbi al passato”, tenuta dal professor Simohamed Kaabour del Liceo Linguistico Internazionale “G. Deledda” di Genova (replica alle 12.30 e alle 16.30). Ore 09.00 – Informatica: “La commutazione di pacchetto”, con il professor Roberto De Munari dell’I.I.S.S. Cesare Battisti di Bolzano (replica alle 13.00 e alle 17.00). Ore 09.30 – Geografia: “Cartografia”, con il professor Thomas Gilardi dell’Istituto “Marcelline Tommaseo” di Milano (replica alle 13.30 e alle 17.30). Ore 10.00 – Storia dell'arte: “Impressione, luce e colore”, tenuta dalla professoressa Simona Finardi dell’istituto “Gaetano De Sanctis” di Roma (replica alle 14.00 e alle 18.00). Ore 20.30 – La scuola in tv per gli adulti . Gli orari delle lezioni sono consultabili al link http://www.raiscuola.rai.it/articoli/la-scuola-in-tv-gli-orari-delle-lezioni/45140/default.aspx, mentre le lezioni divise per unità didattica sono su https://www.raicultura.it/speciali/lascuolaintv/

Last Knights” è il film in onda su Rai Movie (canale 24 del digitale terrestre) domani in prima serata alle 21.10. Azione e avventura nella pellicola diretta da Kazuaki Kiriya e interpretata da Clive Owen, Morgan Freeman e Aksel Hennie. A capo di un piccolo regno si trova il vecchio nobile moro Bartok, protetto dal cavaliere Raiden che ne diviene l'erede, poiché Bartok non ha figli maschi. Il loro territorio fa parte di un impero molto grande e corrotto che vessa i nobili proprietari terrieri. Il ministro Geza Mott convince l'Imperatore che Bartok sia un traditore e quando Raiden prende le sue difese, lo costringe ad eseguire lui stesso la sentenza di morte sul proprio padrone. Anche se il paranoico Mott cerca di cancellare ogni traccia del clan di Bartok e della sua eredità, Raiden cospira segretamente per vendicarsi.

Ha segnato il debutto del grande direttore nippo-americano Kent Nagano sul podio dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il concerto che Rai Cultura propone in prima Tv domani alle 21.15 su Rai5. Nato in California, a Berkeley, Nagano ha studiato musica alla University of California di Santa Cruz e successivamente alla San Francisco State University. Ha iniziato la sua carriera all’Opera di Boston, ma ben presto è salito sul podio delle compagini più prestigiose, arrivando a ricoprire ruoli di direzione stabile presso istituzioni come l’Opéra de Lyon, la Hallé Orchestra di Manchester, la Deutsches Symphonie-Orchester di Berlino, l’Opera di Los Angeles, la Bayerische Staatsoper di Monaco e l’Orchestre Symphonique de Montréal. Attualmente è a capo della Staatsoper e della Philharmonisches Staatsorchester di Amburgo. Grande specialista del repertorio novecentesco, per il suo primo concerto con l’Orchestra Rai ha proposto la Musica per archi, percussioni e celesta di Béla Bartók, scritta nel 1936 su commissione di Paul Sacher per celebrare il decimo anniversario della Kammerorchester di Basilea, e resa celebre anche dal magistrale utilizzo che ne fece Stanley Kubrick nel suo film The Shining. Nella seconda parte della serata, sul palco anche il pianista italiano Benedetto Lupo, che ha sostituito il previsto Rudof Buchbinder, impossibilitato a viaggiare a causa della pandemia. Benedetto Lupo ha debuttato a tredici anni con il Primo concerto per pianoforte e orchestra di Beethoven. Si è imposto all’attenzione internazionale nel 1989 al Concorso Van Cliburn, collaborando successivamente con le più prestigiose orchestre americane ed europee. Per il suo ritorno con l’Orchestra Rai ha proposto il Concerto n. 1 in re minore per pianoforte e orchestra op. 15 di Johannes Brahms, pagina giovanile di un romanticismo scoperto e dalla gestazione faticosa, che vide la luce nel 1859 dopo quattro anni di ripensamenti, con l’autore al pianoforte.

La terra è composta da un'infinità di colori. Comprendere i meccanismi che governano la nascita dei colori e l'energia che trasportano, consente di decifrare il linguaggio segreto del pianeta. Lo spiega l’ultimo episodio della serie “Le incredibili forze della natura”, in onda domani alle 14.50 su Rai5. Forze inimmaginabili forgiano il pianeta in cui viviamo, regalando una varietà di fenomeni e di paesaggi unici e suggestivi. La serie va alla scoperta di questi fenomeni capaci di dare vita ai luoghi più spettacolari della Terra, per spiegare le regole che governano la natura e il mondo.

La storia e l’avventurosa vicenda di uno dei padri della geografia moderna: l’esploratore Alexander von Humboldt. Un personaggio raccontato “Le avventure di Alexander Von Humboldt”, in onda domani alle 22.10 su Rai Storia con l’introduzione del professor Alessandro Barbero. Anche se in contrapposizione alle idee della famiglia, il sogno di von Humboldt è quello di esplorare il mondo per condurre ricerche scientifiche. Così, insieme al botanico francese Aimé Bonpland, intraprende un avventuroso viaggio in Sud America con lo scopo di studiare, misurare e analizzare la natura in tutte le sue forme. Descrive la terra come un unico grande organismo vivente dove tutto è connesso. Nel XIX secolo è il primo a mettere in guardia sui cambiamenti climatici indotti dall’uomo, rivelandosi oggi decisamente profetico.

Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) dedica la prima serata di giovedì 4 marzo al thriller “Straw Dogs - Cani di paglia”, rifacimento del classico del 1971 di Sam Peckinpah "Cane di paglia". Basato sul romanzo di Gordon Williams The Siege of Trencher's Farm, "Straw Dogs", in onda domani alle 21.20, racconta come un mite professore di città, trasferitosi con la giovane moglie in un villaggio di campagna, dovrà tirare fuori la sua aggressività celata per difendere sé stesso, la sua famiglia e la sua proprietà dalla violenza di alcuni paesani. Regia e sceneggiatura di Rod Lurie, già autore del prison movie "Il castello", con Robert Redford, e del thriller d’inchiesta "Una sola verità", con Kate Beckinsale, nel cast di "Straw Dogs" appaiono James Marsden, nel ruolo che fu di Dustin Hoffman, Kate Bosworth, Alexander Skarsgård e James Woods.