UK markets closed
  • FTSE 100

    7,129.71
    +53.54 (+0.76%)
     
  • FTSE 250

    22,775.28
    +283.92 (+1.26%)
     
  • AIM

    1,262.60
    +9.91 (+0.79%)
     
  • GBP/EUR

    1.1509
    -0.0001 (-0.01%)
     
  • GBP/USD

    1.3977
    +0.0085 (+0.61%)
     
  • BTC-GBP

    41,316.38
    +347.01 (+0.85%)
     
  • CMC Crypto 200

    1,496.75
    +60.97 (+4.25%)
     
  • S&P 500

    4,229.28
    +27.66 (+0.66%)
     
  • DOW

    34,692.98
    +144.45 (+0.42%)
     
  • CRUDE OIL

    64.84
    +0.13 (+0.20%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,830.50
    +14.80 (+0.82%)
     
  • NIKKEI 225

    29,357.82
    +26.45 (+0.09%)
     
  • HANG SENG

    28,610.65
    -26.81 (-0.09%)
     
  • DAX

    15,399.65
    +202.91 (+1.34%)
     
  • CAC 40

    6,385.51
    +28.42 (+0.45%)
     

Poste: sportelli multietnici per favorire integrazione sociale

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2-min read

In collaborazione con Postenews

Poste Italiane ha aperto 29 uffici multilingua nelle principali città italiane per offrire servizi e andare incontro alle esigenze di tutti gli stranieri che vivono nel nostro Paese. Secondo gli ultimi dati Istat in Italia risiedono 5 milioni e 234 mila stranieri, circa l’8,7% della popolazione totale. “L’intento – spiega Poste - è proporre l’ufficio postale come un luogo di inclusione sociale, dove accoglienza, integrazione, prossimità, dialogo sono atti concreti per una clientela dinamica e altamente operosa”. Gli sportelli multietnici sono stati sperimentati per la prima volta a Roma nell’ufficio di via Marsala, a fianco della stazione Termini, vero e proprio melting pot capitolino, per poi estendersi in città dove le comunità straniere sono più numerose e radicate come nei grandi capoluoghi quali Milano, Napoli, Torino, Firenze, Palermo, Genova, Padova, Bari, Caserta, Foggia. Ma anche a Lecce, Modena, Prato, Mazara del Vallo e Vittoria. Tra i servizi offerti i più richiesti, sottolinea Poste, riguardano la gestione del risparmio, l’invio di corrispondenza, il money transfer, le offerte di telefonia mobile e di polizze assicurative, ma anche la spedizione di pacchi. Gli sportelli multilingua forniscono anche un supporto per affrontare iter burocratici e amministrativi quali la richiesta o il rinnovo del permesso di soggiorno. Agli sportelli si parlano diverse lingue straniere: ovunque inglese, francese e spagnolo, ma anche il romeno. A Prato e Milano si parla soprattutto il cinese, a Roma si aggiungono il bengalese e il filippino, l’arabo a Napoli. In tutti gli uffici personale proveniente da altri continenti lavora al fianco di impiegati italiani poliglotti. Anche la segnaletica multilingue e l’erogatore ticket presenta un modello operativo multilingue associato ai bacini etnici di riferimento di ciascun ufficio postale. Una opportunità utilizzata anche da turisti o studenti Erasmus.

Per maggiori approfondimenti https://www.postenews.it/2021/03/26/sostegno-al-territorio-e-ai-clienti-piu-fragili-il-ruolo-sociale-di-poste-italiane-supera-le-barriere/