UK markets closed
  • NIKKEI 225

    28,874.89
    -9.24 (-0.03%)
     
  • HANG SENG

    28,817.07
    +507.31 (+1.79%)
     
  • CRUDE OIL

    73.07
    +0.22 (+0.30%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,778.70
    +1.30 (+0.07%)
     
  • DOW

    33,926.18
    -19.40 (-0.06%)
     
  • BTC-GBP

    23,900.63
    +285.03 (+1.21%)
     
  • CMC Crypto 200

    798.84
    -11.36 (-1.40%)
     
  • ^IXIC

    14,294.28
    +41.01 (+0.29%)
     
  • ^FTAS

    4,039.40
    -7.47 (-0.18%)
     

Rapporto Eurispes, per 8 italiani su 10 economia nazionale peggiorata

·3-min read

Otto italiani su dieci (79,5%) avvertono un peggioramento dell’economia nazionale negli ultimi dodici mesi: non sorprende apprendere che la maggior parte di essi ravvisi un netto peggioramento della situazione (54,4%) e uno su quattro (25,1%) affermi che è un po’ peggiorata. L’11,6% dei rispondenti ritiene che la situazione sia rimasta stabile, mentre solo il 2,9% risponde di aver avvertito un leggero miglioramento e ancor meno un netto miglioramento (0,9%); il 5,1% non sa o non ha dato alcuna risposta. A dirlo l’Eurispes che attraverso il suo Rapporto Italia 2021, ha sondato le opinioni degli italiani rispetto alla situazione economica propria e del Paese, indagando anche sulle difficoltà cui devono far fronte le famiglie, sulle rinunce e sulle strategie di sopravvivenza alla crisi.

A sottolineare l’eccezionalità della crisi generata dalla pandemia è il confronto con le risposte registrate nei 5 anni precedenti, sebbene la domanda fosse posta in modo diverso non avendo naturalmente, in quegli anni, alcun riferimento al Covid-19. Negli ultimi sei anni infatti è sempre prevalsa l’idea di una sostanziale stabilità nell’andamento della situazione economica del Paese e le opinioni sul peggioramento coinvolgevano meno della metà degli intervistati ad eccezione del 2017, ma ancora più impietoso è il confronto tra le risposte di quanti avvertivano un miglioramento che dal 2016 in poi non sono mai scese sotto il 12%, con dei picchi nel 2016 (17,3%) e nel 2018 (16,6%), mentre quest’anno si fermano al 3,8%. Dall’osservazione delle risposte scorporate per area geografica di provenienza degli intervistati emerge una situazione particolare nelle Isole, dove benché si confermi come nelle altre regioni una prevalenza di risposte in favore di un netto peggioramento, questo avviene in misura meno marcata (32,3%) e sono più basse anche le percentuali di quanti dichiarano che l’economia italiana sia un po' peggiorata (20%); al contrario, sono sensibilmente più alte rispetto al resto del Paese le percentuali registrate per le opzioni di risposta “un po’ migliorata” (15,9%) e “nettamente migliorata” (7,3%): dunque, quasi un italiano su quattro proveniente dalle Isole giudica positivamente l’andamento della situazione economica nazionale nell’ultimo anno.

Il risultato sorprende ancora di più se paragonato a quello delle altre aree geografiche dove la maggior parte del campione denuncia un netto peggioramento (61,6% Centro; 58,9% Sud; 57,7% Nord-Ovest), ad eccezione del Nord-Est in cui le risposte per questa opzione si fermano poco al di sotto del 50%, e anche l’opinione che la situazione sia un po' peggiorata è più diffusa che nelle Isole (28,1% Nord-Est; 27,5% Nord-Ovest; 24,5% Sud e 22,2% Centro). Nel complesso sono i cittadini del Nord-Ovest a constatare con maggiore frequenza un peggioramento della situazione economica del Paese, con l’85,2% di essi che sceglie le prime due risposte (nettamente e un po’ peggiorate), segue il Centro (83,8%), il Sud (83,4%) e il Nord-Est (77,3%); mentre nelle Isole superano queste due opzioni coinvolgono poco più della metà dei rispondenti (52,3%). Nessuno tra gli intervistati del Nord-Ovest afferma di osservare un netto miglioramento e altrettanto accade al Centro; al Nord-Est e al Sud si registrano comunque percentuali minime (rispettivamente 0,3% e 0,1%).

Our goal is to create a safe and engaging place for users to connect over interests and passions. In order to improve our community experience, we are temporarily suspending article commenting