UK markets closed
  • FTSE 100

    7,124.74
    +48.57 (+0.69%)
     
  • FTSE 250

    22,764.79
    +273.43 (+1.22%)
     
  • AIM

    1,260.69
    +8.00 (+0.64%)
     
  • GBP/EUR

    1.1513
    +0.0003 (+0.03%)
     
  • GBP/USD

    1.3995
    +0.0103 (+0.74%)
     
  • BTC-GBP

    40,903.68
    -37.68 (-0.09%)
     
  • CMC Crypto 200

    1,487.33
    +51.55 (+3.59%)
     
  • S&P 500

    4,234.09
    +32.47 (+0.77%)
     
  • DOW

    34,703.58
    +155.05 (+0.45%)
     
  • CRUDE OIL

    64.79
    +0.08 (+0.12%)
     
  • GOLD FUTURES

    1,833.40
    +17.70 (+0.97%)
     
  • NIKKEI 225

    29,357.82
    +26.45 (+0.09%)
     
  • HANG SENG

    28,610.65
    -26.81 (-0.09%)
     
  • DAX

    15,369.24
    +172.50 (+1.14%)
     
  • CAC 40

    6,373.24
    +16.15 (+0.25%)
     

Scuola, il ministro: "Direzione di marcia è presenza al 100%"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1-min read

Scuola in presenza nell'Italia alle prese con l'emergenza coronavirus? La direzione di marcia è sempre stata quella di arrivare "al 100%". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, oggi a Radio 24."Credo che tutti concordino sulla necessità di riportare in presenza anche tutti i ragazzi delle scuole superiori, su questo tutti concordavamo, vi era una divergenza sul 60%; l'indicazione del governo lascia una ampia flessibilità per giungere al 100% nei tempi e nei modi che i territori potranno riconoscere. Non avevamo concordato il 60%, era stato definito in Conferenza questo margine 60-70% ma la direzione di marcia è sempre stata 100%. Il Cdm ha ritenuto di prevedere il 70% ma non c'è divergenza sull'idea che si debba raggiungere il 100%", ha spiegato il ministro.

"E' stato fatto moltissimo nell'ultimo anno e saremmo ingrati verso il governo precedente nel non rilevare quello che ha fatto: sono state date alle scuole molte risorse per la sanificazione e l'edilizia leggera. E' evidente che per le scuole si sia fatto e si stia facendo e tutti i dirigenti scolastici sono presenti e attivi nel garantire la sicurezza a scuola", ha aggiunto.

"Abbiamo affrontato temi come quello della numerosità delle classi, che richiede interventi anche in via duratura; e anche sui trasporti sarebbe ingrato non vedere il lavoro delle Regioni fatto in questo anno per aumentare la potenzialità del servizio. Non condivido l'idea del non si è fatto nulla", ha aggiunto Bianchi.